corso di scrittura creativa per adolescenti

2 ottobre, h16-18, Corso di scrittura per ragazzi e ragazze dai 13 ai 17 anni. Prima lezione

Tema: IL MIO SOGNO

Un corso rivolto ai nativi digitali per riavvicinarli a un modo di comunicare più riflessivo e profondo che può essere non meno affascinante del linguaggio dei social. È il mondo della scrittura che socchiude le porte dei sogni pronta a raccoglierne le voci. Lezioni tenute con metodo empatico dalla poetessa Elena Mearini che garantiranno temi da 10 e lode… 

Sono poche le invenzioni che hanno trasformato radicalmente le nostre abitudini, i modi di comunicare, di imparare e di divertirsi come quella dello smartphone. Il salto in avanti più acrobatico del progresso tecnologico. 

Lo smartphone è diventata la nostra bussola sul mondo, risposta a ogni domanda digitata ovunque su Google, estensione del corpo in grado di farci trovare un taxi o l’amore, giocare, pagare, scattare foto e condividerle, commentare e litigare.  

Rispetto al tempo in cui gli adolescenti tenevano un diario segreto e aggiornavano agende e piccoli quaderni di viaggio, le nuove generazioni hanno lo smartphone come feticcio: lo compulsano 2.617 volte al giorno, fino a 4 ore non consecutive, ansiosi di leggere l’ultima notifica e di non interrompere la “telepatia elettronica”. Un flusso travolgente di pensieri e commenti espressi da faccine e selfie, messaggini scritti e vocali, aggiornamenti sui social network che hanno creato un nuovo rapporto con la scrittura: più veloce, sintetico e per certi versi intuitivo. I ragazzi usano simboli, immagini, parole chiave, abbreviazioni, punteggiatura potenziata, frasi spezzate. Si scrive sui social come si parla, in maniera destrutturata, si semplifica l’uso del sistema verbale e si usano poche subordinate. 

Abituati a questo linguaggio nuovo, i giovani hanno scarsa confidenza con libri e giornali. E corrono il rischio di dimenticare un modo più lento e riflessivo di comunicare, diverso dal chattare, twittare, postare o taggare. Ma che non è detto debba essere sinonimo di noia. Al contrario. Scrivere è un’arte, può piacere e divertire, perché può diventare un gioco cercare la parola giusta nel punto giusto o la sfumatura desiderata per rendere più efficacemente l’idea, proprio come quando mettiamo tutta la nostra verve per scrivere un messaggino.  

Riservato a ragazzi dai 13 ai 19 anni (massimo 12 iscritti)  

Costo: 20€ a lezione con pagamento tramite PayPal (amministrazione@labomilano.it) o bonifico (IBAN IT83A0501801600000016810434 intestato ad Associazione Labò) 

Mercoledì 2, 16, 30 ottobre, 13 e 27 novembre, dalle 16,3o alle 18,30 

Chiusura iscrizioni: 25 settembre 

La docenteElena Mearini è nata nel 1978 e vive a Milano. Lavora per diversi anni per una compagnia che si occupa di teatro ragazzi. Conosce poi la realtà del disagio occupandosi di laboratori in carceri e comunità. È autrice di diverse sillogi di poesia per Forme Libere e Liberaria. Ha pubblicato diversi romanzi, tra i quali “A testa in giù” (M

Docente: l’autrice, poetessa e insegnante di scrittura creativa Elena Mearini

Durata: 5 incontri di 2 h ciascuno, al mercoledì’ dalle 16 alle 18, ogni 2 settimane a partire dal 2 ottobre.

Date: 2 ottobre; 16 ottobre; 30 ottobre; 13 novembre; 27 novembre.

Un percorso di cinque incontri  per imparare a raccontare “ Quel sogno”  nel famoso cassetto dei pensieri più preziosi.  

Scoprire come farlo vivere attraverso la parola scritta lavorando sulla costruzione della trama e dei personaggi, divertirsi nel vederlo crescere e compiersi pagina dopo pagina con l’avvicendarsi della narrazione. 

Programma: 

-Primo incontro-   Letture di brani tratti da  alcuni classici per ragazzi- Lo Stile- La voce narrante- L’incipit- Esercizi pratici di scrittura 

Secondo incontro- I personaggi- la trama- I tempi della narrazione- Esercizi pratici di scrittura 

Terzo incontro-  Il conflitto e la sua risoluzione- il finale- esercizi pratici di scrittura. 

Quarto incontro- lettura, condivisione e confronto dei racconti scritti. 

Potrebbero interessarti anche...