Incontri con l’editore

Ingresso gratuito, a partire dalle 19

Riprende la fortunata formula degli incontri con l’editore, una informale occasione per lettori, appassionati, addetti ai lavori. Un’occasione più unica che rara per scoprire il dietro le quinte dei nostri libri preferiti, delle copertine più riuscite, delle storie più curiose e delle case editrici più famose in una chiacchierata informale

Mercoledì 2 ottobre Giovanni Ulrico Hoepli (Hoepli Editore) e Andrea Gessner (Nottetempo)

Giovanni Ulrico Hoepli, classe 1966, a capo di una delle case editrici più longeve e importanti a Milano, una vera istituzione, una di quelle nate con l’Italia unita, specializzata fin dalla sua origine in editoria tecnico-scientifica e manualistica, ma che ora ha ampiamente allargato i propri ambiti, dalla collana di musica diretta da Ezio Guaitamacchi al prestigioso marchio For Dummies; al suo fianco Andrea Gessner, tra i fondatori – nel 2002, insieme alla madre Roberta Einaudi e a Ginevra Bompiani – della casa editrice indipendente Nottetempo, un marchio di garanzia di grande qualità sia per la saggistica, come Laura Pigozzi sulle tematiche dell’adolescenza, sia per la narrativa, con autori con il recupero di autori classici e la scoperta di scritture contemporanee.

Lunedì 28 ottobre Sandro Ferri, editore di E/O.

È impossibile, oggi, parlare di e/o senza pensare allo straordinario successo della sua autrice Elena Ferrante. Ma quella di questa casa editrice romana, fondata nel 1979 da Sandro Ferri e dalla moglie Sandra Ozzola, è una lunga storia di editoria di qualità e di esplorazione di nuovi territori della narrativa. Lo stesso nome (che sta per est/ovest) testimonia della vocazione iniziale per la letteratura dell’Europa dell’est, con autori del calibro di Christa Wolf. Nel corso degli anni e/o ha “frequentato” la narrativa africana con la collana “I leoni” fino ad abbracciare la letteratura italiana (senza trascurare la grande narrativa europea, come il caso letterario de “L’eleganza del riccio”), da Massimo Carlotto fino, appunto, a Elena Ferrante. Mantenendo sempre, caso rarissimo in Italia, una totale autonomia e il coraggio di scelte aziendali coraggiose, come sul versante della promozione e distribuzione o nella lotta ad Amazon, o innovative, a partire da Europa Books, marchio con base negli USA e in UK.

Giovedì 21 novembre Pietro Biancardi, editore di Iperborea

Fondata a Milano nel 1987 da Emilia Lodigiani e diretta oggi dal figlio Pietro Biancardi, Iperborea è uno dei marchi più apprezzati dagli amanti della letteratura di qualità. Con una scelta netta e coerente dalla quale, nel corso degli ann, non si è mai discostata, la casa editrice ha avuto il grande merito di far conoscere la letteratura dell’area Nord-europea in Italia, dai classici e premi Nobel, alle voci di punta della narrativa contemporanea”. Autori dai nomi “esotici” e a volte impronunciabili, come Arto Paasilinna e Björn Larsson, e una veste grafica di grande originalità ed eleganza.
La stessa eleganza grafica e qualità del contenuto caratterizza la nuova avventura editoriale di Iperborea, il “bookazine” The Passenger, rivista monografica in forma di libro dedicata ogni volta alla letteratura e alla cultura di un Paese, dall’Islanda al Portogallo al Giappone.

Altri incontri previsti: Marco Cassini (Sur), Ricky Cavallero (SEM), Renata Gorgani (Castoro) e altri ancora.

Potrebbero interessarti anche...